Via la targa per Peppino Impastato

11 settembre 2009

E’ successo mercoledì scorso, quando il sindaco leghista di Ponteranica, tal Cristiano Simone Aldegani, in provincia di Bergamo ha deciso di rimuovere la targa dedicata a Peppino Impastato che il suo predecessore, di centro-sinistra, aveva fatto mettere come dedica alla biblioteca civica con la motivazione di voler dare risalto a personalità locali.

Ma chi è Peppino Impastato? Nasce a Cinisi, vicino a Palermo il 5 gennaio 1948 ed appartiene ad una famiglia mafiosa. Fin da ragazzo entra in contrasto con il padre che lo caccia di casa. Si avvicina agli ambienti di sinistra e dopo aver fondato un giornalino (L’idea socialista) costituisce il gruppo Musica e Cultura che si occupa di varie attività culturali e da cui nasce una radio libera “Radio Aut” da cui denuncia i delitti e gli affari mafiosi di Cinisi e Terrasini. Partecipa alle proteste dei contadini ed è attivo in movimenti come Nuova Sinistra prima e Democrazia Proletaria poi. Durante la campagna elettore del 1978, viene barbaramente ucciso con una carica di tritolo posta sotto il suo corpo adagiato sui binari della ferrovia. Il giorno successivo, il 9 maggio, gli abitanti di Cinisi votano il suo nome riuscendo ad eleggerlo simbolicamente.

Peppino Impastato è quindi un simbolo, un esempio della lotta alla mafia e di come la sua forza abbia potuto in qualche modo sensibilizzare le menti delle persone. E’ importante che questo esempio venga ricordato, non solo in Sicialia, ma anche nel resto dell’Italia perchè la mafia non è un affare solo siciliano, ma ha ramificazioni in tutta la penisola e si insinua nella politica ed in tutti gli ambienti di potere.

Ed è per questo che ritengo questa decisione di rimuovere la targa in onore di Peppino Impastato una cosa sconcertante che lascia davvero allibiti e la motivazione di privilegiare personaggi locali (la biblioteca verrà intitolata al sacerdote Giancarlo Baggi… se qualcuno sa chi sia e cosa abbia fatto, mi erudisca…) è palesemente una scusa per poter far dimenticare il ricordo di una persona che ha dato la vita per combattere la mafia.

Fonte 1: Via la targa per Peppino Impastato
Fonte 2: Peppino Impastato